TAC - TC

tac tc veterinaria

Cos’è la TAC/TC in ambito veterinario?

Considerata una prestazione di alta specializzazione in medicina umana, la TAC (tomografia assiale computerizzata) è ormai entrata nella normale “routine” degli esami di diagnostica per immagini del mondo veterinario.

La Tomografia Computerizzata, indicata con l’acronimo TC (in passato T.A.C.), è una tecnica diagnostica non invasiva che utilizza, al pari delle metodiche radiologiche convenzionali, i Raggi X.

La TC è una tecnica morfologica che consente di ottenere immagini di sezioni assiali, cioè trasversali, del distretto anatomico da esaminare; in pratica consente di “tagliare a fette” il paziente permettendo di riconoscere lesioni difficilmente dimostrabili con altre metodiche.

Quando si effettua una TAC, i raggi X emessi dalla macchina vengono distribuiti in modo tale da potere ricostruire immagini radiografiche digitali in tre dimensioni.

Con apparecchi di ultima generazione e metodica multislice, è possibile completare una scansione “total body” in pochi secondi, con alta definizione dei parenchimi, ricostruzioni monoplanare e tridimensionale.

La velocità di scansione raggiunta ci permette di eseguire ripetute serie post contrastografiche, in grado di “captare” le diverse fasi vascolari, soddisfacendo differenti richieste diagnostiche.

Quando è utile per un Animale effettuare una TAC/TC?

Questa tecnica diagnostica è indicata per mettere in evidenza gli stadi iniziali di una qualsiasi patologia, grazie a:

  • sua scarsa invasività (il paziente riceve una lieve anestesia per breve tempo)
  • grande sensibilità 
  • precisione.

Il genere, l’esame TC è un esame di 2° livello al quale ricorrere qualora permangano dubbi diagnostici a cui esami radiologici ed ecografici, più semplici e meno costosi, non abbiano saputo dare risposta.

La TC è in grado di fornire immagini assiali di ogni distretto corporeo; inoltre, grazie all’utilizzo di software dedicati è possibile ottenere un’elaborazione multiplanare e tridimensionale delle immagini acquisite.

Per questo motivo la TAC è richiesta per

  • valutazioni pre-chirurgiche
  • nella diagnostica vascolare (ad es. negli shunt porto-sistemici)
  • in ambito oncologico (sia nella stadiazione, sia nella pianificazione chirurgica)
  • in campo ortopedico (anche nelle patologie articolari del paziente in accrescimento, quali OCD, FCP, ecc)
  • nel paziente politraumatizzato, ecc.

Il mezzo di contrasto

Nella maggior parte dei casi, gli esami TC, richiedono l’impiego del mezzo di contrasto (m.d.c.), un liquido radio-opaco che, inoculato per via endovenosa, permette di evidenziare meglio gli organi, le strutture vascolari e i processi patologici, ottenendo immagini più nitide.

L’uso del mezzo di contrasto per via endovenosa è di routine nella maggior parte dei protocolli di studio dell’addome o del torace, mentre non è strettamente necessario nell’indagine dei distretti scheletrici e articolari.

Come viene eseguita la TAC al tuo Animale presso le nostre Strutture BluVet?

L’Animale, per poter effettuare una TC, al contrario dell’uomo, deve essere anestetizzato in quanto è necessaria la sua immobilità per ottenere immagini di qualità superiore, atteggiamento non ottenibile negli Animali.

Per questo motivo, e per potere effettuare la somministrazione del mezzo di contrasto, il paziente deve aver effettuato esami del sangue completi, non più vecchi di un mese.

È importante, inoltre che il cane o gatto sia digiuno da almeno 8 ore.

Nel periodo antecedente l’esame, è consentita l’assunzione di acqua e dei farmaci abituali, in quanto la loro assunzione non pregiudica la corretta esecuzione dell’indagine.

Sarà poi utile portare con sé tutta la documentazione clinico-diagnostica in possesso (precedenti indagini ecografiche, radiografiche, documentazione clinica), in modo da mostrarla al veterinario radiologo prima dell’esame e la prescrizione dell’esame richiesto da parte del vostro veterinario curante.

Come si svolge l’esame di TAC sull’animale?

Il giorno dell’appuntamento, prima dell’indagine strumentale, avverrà un colloquio con il veterinario radiologo ed il veterinario anestesista.

È infatti necessario che il radiologo conosca con esattezza il motivo dell’esame per ottimizzare il protocollo d’indagine.
A tal fine viene raccolta tutta la documentazione clinico-diagnostica del paziente (cartelle cliniche, esami strumentali, risultati di visite specialistiche).

È importante segnalare al medico eventuali pregressi episodi di reazioni allergiche (stagionali, alimentari, a farmaci ed in particolare allo Iodio).

Subito dopo il colloquio con il veterinario radiologo, al paziente verrà applicato un catetere venoso attraverso cui sarà indotta l’anestesia.

In seguito, si procederà all’intubazione e quindi all’anestesia inalatoria.

Dopo aver posizionato il paziente sul lettino avverrà l’acquisizione delle immagini nella metodica basale (senza m.d.c.); in seguito, la scansione TC sarà ripetuta dopo inoculo del mezzo di contrasto IV.

Durante l’intera procedura le funzioni vitali del tuo Animale saranno sempre e costantemente monitorate dall’equipe di anestesisti dedicata.

In casi del tutto eccezionali, il mezzo di contrasto potrebbe causare reazioni avverse di tipo allergico.
In tali casi la procedura sarà immediatamente interrotta nella salvaguardia dell’Animale e, se necessario, saranno applicate tutte le procedure atte alla sua stabilizzazione.

Terminato l’esame diagnostico, salvo complicazioni, il paziente viene dimesso, può tornare a casa e riprendere immediatamente le sue normali attività.

La somministrazione di cibo ed acqua avverrà secondo indicazioni dell’anestesista responsabile

I NOSTRI MEDICI

strutture con questo servizio

zoolife loghi per struttura trasp
Clinica Veterinaria Zoolife è sinonimo di competenza e struttura all'avanguardia Diretta dal dott. Roberto Guadagnini, la Clinica Veterinaria Zoolife mette a tua disposizione le capacità di medici specialisti della veterinaria per cani gatti ed esotici.
Via Cavalleggeri Udine 41
38017 Mezzolombardo Trento
Tel: 345 8103753
segreteria@zoolife.it
Anubi bv
Fondato nel 1992, per offrire un servizio medico veterinario qualificato in grado di effettuare in sede tutte le attività diagnostiche ed operative necessarie a garantire la tutela della salute dei pazienti.
Strada Genova, 299/a
10024 Moncalieri TO
Tel: 011 6813033
info@anubi.it
San silvestro bv
La struttura ha più di 25 anni di esperienza e offre prestazioni specialistiche di altissimo livello nella cura delle malattie ortopediche e neurologiche dei piccoli animali. La clinica è dotata di macchine anestesiologiche di ultima generazione, laboratorio di analisi, radiologia digitale, TAC e risonanza magnetica nucleare (MRI).
Loc. Montecchio 201/e
52043 Castiglion Fiorentino AR
Tel: 0575 651442
info@vetsansilvestro.com
GREGORIO Bluvet
Fondato nel 1984 da tre giovani veterinari con in comune la voglia di far bene la professione; primo pronto soccorso aperto 24 ore su 24 a Roma. Lo scambio d’informazioni tra i professionisti è una priorità per fornire il miglior trattamento per i pazienti.
Piazza di Villa Carpegna, 52
00165 Roma RM
Tel: 06 660 681
info@gregoriovii.com
logo CSV
L’alta professionalità ed esperienza dei medici veterinari, gli ambienti moderni e gli strumenti di ultima generazione creano quel connubio ottimale per gli obiettivi principali del centro: essere un punto di riferimento sul territorio italiano e la miglior struttura veterinaria a cui potersi rivolgere.
Via dei Fontanili, 11/a
20141 Milano MI
Tel: 02 367 253 40
info@csvet.it
Ponente BV
Una struttura che si occupa di tutti gli aspetti della clinica, della diagnostica e della chirurgia del cane e del gatto sotto la direzione del dr. Mauro Colajacomo che vanta più di trenta anni di esperienza nel campo dell'oncologia, dell'ortopedia, della neurologia, della medicina interna e della cardiologia.
Via Vittorio Alfieri 5 R
16151 Genova GE
Tel: 010 6457720
info@clinicaveterinariaponente.it