piodermite nel cane

Piodermite nel cane: cause e cura

La piodermite è una infezione della cute molto frequente che può avere diverse cause. Vediamo di cosa si tratta.

Indice dell'articolo

Che cos’è la piodermite?

La piodermite è un’infezione batterica della pelle.
A seconda del coinvolgimento e della localizzazione cutanea viene definita superficiale oppure profonda.

Il batterio più comunemente responsabile della piodermite è lo stafilococco.

La piodermite NON è una malattia contagiosa né per l’uomo né per altri animali.

I sintomi

La piodermite superficiale si manifesta con

  • arrossamenti
  • essudazione
  • piccole pustole 
  • forfora.

Quella profonda è caratterizzata da:

  • foruncoli
  • ascessi
  • fistole
  • croste
  • essudato purulento e sanguinolento.

In alcuni casi si può osservare prurito o dolorabilità della pelle.

Le cause di piodermite

I batteri risiedono normalmente sulla pelle integra senza causare infezione.
Tuttavia, vi sono delle cause scatenanti.
Tra queste ricordiamo:

  • alterazioni dell’ecosistema cutaneo
  • alcune malattie
  • l’età avanzata 
  • alcuni farmaci

che possono rendere la cute suscettibile alle infezioni batteriche.

Fra le malattie che sono cause sottostanti di piodermite vi sono soprattutto le allergie, i parassiti e le malattie ormonali.

Se queste cause sottostanti non vengono individuate ed eliminate, la piodermite può rappresentare un problema ricorrente per tutta la vita dell’animale.

La diagnosi

La diagnosi di piodermite si effettua primariamente con l’osservazione del quadro clinico e con l’esame citologico.

Per confermare la diagnosi e isolare il batterio responsabile si può effettuare una coltura batterica.

È molto importante, inoltre diagnosticare le cause che scatenano la piodermite, e per fare questo il veterinario potrà scegliere di eseguire:

  • raschiati cutanei
  • esami colturali fungini
  • test ormonali
  • biopsie cutanee
  • test allergici.

La terapia della piodermite nel cane

Se la causa scatenante è stata identificata, la sua eliminazione o correzione diventa lo scopo primario della terapia.

Solo raramente, il trattamento della piodermite si effettua mediante la somministrazione di antibiotici per bocca (con un minimo di tre settimane di terapia).

Al contrario, l’impiego di shampoo medicati e più raramente di spray, creme, lozioni  è diventato il cardine delle linee guida per la gestione delle infezioni e il controllo della sempre più frequente resistenza agli antibiotici.
Ecco perché gli antibiotici sono considerati inutili e addirittura pericolosi per l’uomo.

La prognosi

La maggior parte delle piodermiti guarisce definitivamente, specialmente se è stata identificata e risolta la causa sottostante.

 

Revisione a cura del Dott. Christian Ortalda Diplomato ECVD College Europeo di Dermatologia Veterinaria

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

ARTICOLI CORRELATI

granuloma eosinofilico nel gatto
Dermatologia

Granuloma eosinofilico nel gatto

Le dermatiti eosinofiliche feline
comprendono una serie di malattie cutanee del gatto caratterizzate dalla presenza di granulociti eosinofili all’esame microscopico delle lesioni. Sono la manifestazione di altra malattia sottostante. Vediamo di cosa si tratta

Leggi Tutto »