Cerca
Close this search box.
liquido cefalo rachidiano analisi

Esame del liquido cerebrospinale: cos’è e come si esegue?

Sospettano una malattia infiammatoria del sistema nervoso centrale e ti hanno proposto di fare l'esame del liquor. Di cosa si tratta? Scoprilo in questo articolo.

Indice dell'articolo

Cos’è il liquido cefalorachidiano?

Denominato anche liquido cerebrospinale, cefalorachidiano (LCR) o, ancora, liquor è un fluido incolore, trasparente, contenuto nello spazio subaracnoideo.

Questo è delimitato da due delle tre membrane che avvolgono il Sistema Nervoso Centrale, l’aracnoide (esternamente) e la pia madre (internamente).

A cosa serve?

Il Liquor ha numerose funzioni sul Sistema Nervoso Centrale (SNC):

  • lo sostiene ,
  • lo protegge dagli insulti esterni  e dagli improvvisi cambiamenti della pressione venosa, fornendo un ambiente fisico-chimico stabile,
  • regola e condizione la pressione intracranica,
  • è fondamentale per la rimozione dei metaboliti del SNC
  • per la diffusione di neurotrasmettitori,
  • possiede proprietà antibatteriche.

Il mantenimento di una normale composizione del LCS è legato all’integrità funzionale della Barriera EmatoEncefalica (BEE).

Da chi viene prodotto?

La maggior parte del liquor è prodotto a livello dei plessi corioidei dei ventricoli laterali, del terzo e quarto ventricolo.

È un ultrafiltrato del sangue (limite del passaggio : 65.000 dalton) e per alcune sostanze è previsto un trasporto attivo.

Il riassorbimento avviene a livello dei principali seni venosi cerebrali (in particolare il seno sagittale) e, in piccola parte, anche a livello di vene segmentali del midollo spinale.

Quando e perché analizzarlo?

Le maggiori indicazioni per il prelievo e analisi del liquido derivano dal sospetto di una malattia infiammatoria.

Bisogna, comunque, ricordare che:

  • Non tutte le malattie del sistema nervoso inducono cambiamenti nel Liquido cerebrospinale
  • I cambiamenti riscontrabili non sono quasi mai specifici per una malattia;
  • Esistono controindicazioni tecniche ed anestesiologiche, che vanno valutate per ogni singolo caso.

Come avviene il prelievo?

Il prelievo del Liquido cerebrospinale comporta sempre l’anestesia generale.

La sede anatomica in cui effettuare il prelievo è duplice:

  • a livello atlante occipitale (cisterna magna) 
  • a livello di rachide lombare (lombo sacrale).

Per le analisi di routine, di norma, è sufficiente 1 ml di LCS.

L’esame completo prevede l’analisi dei parametri fisici (colore e torbidità), l’analisi citologica (numero e tipo di cellule) e l’analisi biochimica, utile soprattutto per la determinazione della concentrazione proteica

Devi far fare questo esame? Contattaci

Condividi l'articolo

ARTICOLI CORRELATI

Scopri i centri BluVet più vicini a te che aderiscono all'iniziativa!

Per tutto il mese di Febbraio, BluVet aderisce alla campagna di prevenzione geriatrica per cani e gatti anziani.

Scopri i centri BluVet più vicini a te che aderiscono all'iniziativa!

Per tutto il mese di Dicembre, BluVet aderisce alla campagna “Operazione  Denti Puliti”