OSPEDALE VETERINARIO SAN CONCORDIO

BV sanconcordio
L’Ospedale Veterinario San Concordio di Lucca è il primo Ospedale Veterinario privato nato in Toscana. Nel giugno 2005 ha aperto le sue porte grazie all’esperienza pluriennale dei soci fondatori e alla collaborazione di più medici veterinari liberi professionisti
Seguici sui social

foto di gruppo san concordio orizzontale

L’Ospedale Veterinario San Concordio di Lucca è il primo Ospedale Veterinario privato nato in Toscana.

Nel giugno 2005 ha aperto le sue porte grazie all’esperienza pluriennale dei soci fondatori e alla collaborazione di più medici veterinari liberi professionisti.

Sempre operativo 24 ore su 24 con personale medico sempre presente ogni giorno dell’anno.

Pronto soccorso veterinario a Lucca

La struttura è in grado di offrire un servizio di medicina d’urgenza, con:

Il servizio è accessibile giorno e notte con servizi di ospedalizzazione se necessaria, assistita da personale medico nell’arco delle 24 ore.

Il Pronto Soccorso è presidiato anche da personale amministrativo sempre presente e in grado di accogliere il proprietario e assisterlo nella parte burocratica nel migliore dei modi h24 365 giorni l’anno.

L’urgenza viene valutata e decretata grazie al “triage” eseguito da personale esperto. Le urgenze hanno la precedenza su tutte le altre visita ed è consigliato avvisare telefonicamente prima di arrivare.

Chirurgia ortopedica veterinaria

Presso il nostro centro San Concordio si effettuano interventi di chirurgia:

Anestesista

Presso l’Ospedale Veterinario San Concordio, è presente la figura del Medico Anestesista, figura che con prudenza, diligenza e perizia, gestisce personalmente tutte le fasi di quel delicato percorso che il proprietario e il proprio animale si trovano ad affrontare quando si rende necessaria un’anestesia.

Con il termine “Medico Anestesista” si intende il medico veterinario diplomato al College di specialità (il solo a poter essere effettivamente chiamato con il titolo di “Specialista” in anestesia veterinaria) oppure il medico veterinario che svolge abitualmente attività clinica come anestesista (risultando quindi un “Esperto” per servizio e non per titoli, che svolge l’attività specialistica)

In Medicina Veterinaria l’Anestesia Generale e la Sedazione sono tecniche ampiamente usate, non solo nell’ambito degli interventi chirurgici, peraltro sempre più impegnativi e tecnicamente complessi, ma anche in varie procedure diagnostiche che richiedono l’immobilità, soprattutto in caso di soggetti poco collaborativi.

I nostri anestesisti effettuano:

  • una corretta e scrupolosa visita anestesiologica
  • applicano protocolli adeguati per il singolo caso, in base ai risultati della visita
  • effettuano quando necessario anestesia locoregionale
  • combinano farmaci per la terapia del dolore intra e post operatoria.

In cosa consiste la visita anestesiologica?

La visita ha lo scopo di:

  • valutare l’animale prima dell’anestesia
  • raccogliere dal proprietario le informazioni utili
  • visitare l’animale dal punto di vista clinico e strumentale
  • esporre la necessità o meno di accertamenti ulteriori
  • attribuire al soggetto la classe di rischio per la procedura
  • informare correttamente e chiaramente il proprietario, così da evitare dubbi, fraintendimenti, timori infondati.

La visita è indispensabile per scegliere la tecnica anestesiologica più adatta, in relazione alle caratteristiche del paziente ed al suo stato clinico, alla procedura chirurgica/diagnostica, alla gestione postoperatoria.

La visita anestesiologica che facciamo qui all’Ospedale Veterinario San Concordio di Lucca si inquadra nell’ambito della valutazione prechirurgica del paziente, effettuata in compartecipazione da chirurgo e anestesista.

La visita anestesiologica serve, quindi, all’anestesista ad avere un primo contatto sia con il paziente, in modo da conoscerlo, visitarlo, valutarlo, vedere se sono necessari ulteriori accertamenti dello stato di salute, sia con il proprietario, colui che meglio di chiunque altro può informarlo del carattere, del passato, della storia sanitaria del proprio animale.

Esattamente come in Medicina Umana, nessuna anestesia sarà mai sicura al 100%, come per noi, anche in un soggetto giovane e sano il rischio anestesiologico non potrà mai essere assente: proprio per questo l’anestesia è una delle procedure che più spaventano il proprietario.

I timori che si sviluppano risultano però, molto spesso, in gran parte infondati: anche soggetti anziani o con patologie, dopo adeguata valutazione e stabilizzazione, nella maggior parte dei casi possono essere messi in grado di sopportare un’anestesia, se necessario.

Con la visita anestesiologica, inquadrando la situazione del soggetto, possiamo illustrare e quantificare con chiarezza il rischio anestesiologico, informando il proprietario sugli eventuali problemi annessi e connessi e sulle tecniche e le strategie che utilizzeremo per ridurli al minimo, per avvicinarci il più possibile a quel tanto desiderato 100% di sicurezza durante l’anestesia.

Contestualmente poi, anche il chirurgo fornirà tutte le spiegazioni circa le dinamiche dell’intervento, i benefici ed i rischi relativi, il decorso postoperatorio, concludendo così la valutazione prechirurgica del paziente.

Consenso informato all’anestesia

Al termine della visita facciamo sempre firmare il modulo del Consenso Informato all’anestesia.

È importante sottolineare che per noi il suo significato non è quello di una “liberatoria”, bensì quello di una reciproca assunzione di responsabilità, da parte sia del medico che del proprietario, di fronte ad una ben determinata situazione clinica del paziente.

Il tuo carlino respira bene?

Presso il nostro Ospedale è presente un reparto dedicato ai cani brachicefali, per valutare le sue prime vie aeree e le complicanze che la loro anatomia porta con se.

Grazie a endoscopisti esperti, siamo in grado di effettuare diagnosi, stadiazione e risoluzione chirurgica della Sindrome Brachicefalica (BAOS) patologia particolarmente invalidante che colpisce i brachicefali estremi, a causa della conformazione delle prime vie respiratorie.

Oncologia veterinaria a Lucca

L’oncologia veterinaria è una branca della medicina veterinaria che va acquistando sempre maggior importanza nella pratica clinica di tutti i giorni.
Importanza legata anche al nuovo ruolo che ha assunto il pet nell’ambito della famiglia, da animale domestico a vero e proprio membro della famiglia.

Il ruolo del medico veterinario oncologo è quello di saper indirizzare correttamente i proprietari ad affrontare la malattia del proprio animale nel migliore dei modi, sia da un punto di vista terapeutico che da un punto di vista prognostico.

La diagnosi di neoplasia si basa su:

  • una accurata valutazione clinica
  • supportata da esami di laboratorio 
  • dalla diagnostica per immagini (esame radiografico, ecografico ed eventualmente TC).

Per la diagnosi definitiva ci si avvale normalmente dell’esame citologico o bioptico dei tessuti patologici sui quali si possono eseguire un gran numero di colorazioni anche con anticorpi specifici (immunoistochimica).

Per alcuni tipi di tumore la chirurgia, dopo un’attenta valutazione del soggetto, rappresenta ancora la prima scelta e può essere considerata curativa.

Per altri tipi di neoplasie questo non vale e spesso alla chirurgia, quando fattibile, devono essere associati altri trattamenti, si parla allora di approccio multimodale al tumore.

Questi trattamenti sono solitamente la chemioterapia, la radioterapia, una combinazione delle due oppure le nuove terapie a bersaglio molecolare (inibitori delle tirosinkinasi) o la chemioterapia metronomica.

Spetta all’oncologo, insieme al proprietario, stabilire la strategia migliore per il pet.

Infatti anche in veterinaria si cerca sempre di più di creare dei protocolli “cuciti” sul pet per quel determinato tipo di neoplasia

L’ospedale Veterinario San Concordio si sposta

Per offrire un servizio sempre più all’altezza delle aspettative del paziente l’Ospedale San Concordio a breve si sposterà in una nuova sede in Via Ingrillini 67, dove i proprietari troveranno strumenti di diagnostica avanzata come la TC e la Risonanza Magnetica.

Locali ampi e rispettosi delle necessità dei pazienti e delle loro diverse esigenze di specie, con uno sguardo verso l’ambiente e la sua sostenibilità, il nuovo Ospedale San Concordio BluVet sarà il punto di riferimento per la medicina d’eccellenza in Toscana.

Informazioni di contatto – ospedale veterinario san concordio

via Savonarola 106/f
55100 Lucca LU
Tel: 0583.582351
info@ospedaleveterinario.org
DIRETTORE SANITARIO Dott. Alberto Battini ISCR. ORDINE DI LUCCA N. 318
P.IVA 2605200464

Autorizzazione Sanitaria N. 71 –  Asl. 2 Lucca.

I MEDICI VETERINARI – OSPEDALE VETERINARIO SAN CONCORDIO

I TECNICI VETERINARI – OSPEDALE VETERINARIO SAN CONCORDIO