Acquisizione NB Aurora

NB Aurora acquisisce la quota di maggioranza di BluVet

NB Aurora, insieme a F&P4BIZ, ha annunciato di aver acquisito la quota di maggioranza di BluVet, società italiana attiva nell'acquisto e nella gestione di strutture veterinarie.

Indice dell'articolo

NB Aurora, il primo veicolo di permanent capital quotato in Italia sul segmento professionale MIV di Borsa Italiana, ha annunciato di aver acquisito, insieme al veicolo di investimento controllato da F&P4BIZ e guidato da Guglielmo Fiocchi e Maurizio Perroni, una quota di maggioranza di BluVet, società italiana attiva nell’acquisto e nella gestione ad oggi di quattro strutture veterinarie. I soci fondatori di BluVet Roberto Del Maso, Cecilia Accampi e Guido Massera manterranno comunque una quota di minoranza e continueranno a guidare la società. Tra gli azionisti rimarranno anche Rocco Oppedisano, socio fondatore, e Renzo A. Cenciarini, che hanno accompagnato la crescita dell’azienda fino ad oggi.

“L’obiettivo dell’investimento di NB Aurora”, si legge nel comunicato redatto dalla stessa società, “e di F&P4BIZ è fornire a BluVet le risorse finanziarie necessarie a sostenere il suo percorso di crescita che prevede, attraverso l’ampliamento del suo network, la creazione di un leader italiano capace di assumere un ruolo di primo piano nel processo di consolidamento di un settore, quello delle cure veterinarie, che oggi si presenta estremamente frammentato e contraddistinto da tassi di crescita significativi”.

Nel comunicato di NB Aurora si sottolinea come, grazie a un management di grande esperienza nel settore, l’obiettivo sia quello di costruire una rete nazionale di strutture veterinarie d’eccellenza, contraddistinte dall’erogazione di cure mediche e servizi di primo livello, da un personale medico che vanta competenze all’avanguardia e da una particolare attenzione ai temi della corporate & social responsibility.

Ad oggi, il settore delle strutture veterinarie in Italia presenta ampi margini di consolidamento, anche e sopratutto alla luce della forte prevalenza di strutture di piccole e medie dimensioni: secondo l’ultimo censimento realizzato da Anmvi, l’Associazione nazionale medici veterinari italiani, in Italia sono oggi presenti oltre 7.000 strutture veterinarie, delle quali circa 8 su 10 di piccole dimensioni, e solo in misura residua cliniche e ospedali, capaci di offrire servizi completi e specialistici che il mercato richiede.

“Negli ultimi dieci anni è aumentata la percezione da parte dei proprietari degli animali da compagnia che non esista in Italia uno standard uniforme di qualità delle prestazioni fornite”, pone in evidenza l’Anmvi, “e il 65,2%1 dei clienti si dimostra infatti disposto a spendere cifre più elevate per la cura del proprio animale da compagnia qualora questo si traduca in una maggiore garanzia della qualità del servizio offerto, ad ulteriore conferma del successo della pet economy in Italia, che ha raggiunto nel 2019 un giro d’affari di oltre 2 miliardi di euro”.  

L’investimento di NB Aurora e del veicolo controllato da F&P4BIZ è pari rispettivamente a 4,9 e 2,1 milioni di euro e viene effettuato facendo integralmente ricorso a mezzi propri e in aumento di capitale. L’operazione prevede, nei prossimi anni, altri aumenti di capitale fino a un massimo di 27 milioni di euro ed esclusivamente qualora vi sia la necessità di acquisire nuove cliniche veterinarie o dovessero verificarsi determinate condizioni.

Complessivamente, NB Aurora ha investito circa 196 milioni di euro in sette diverse operazioni (oltre a 23 milioni di coinvestimenti), realizzando ad oggi circa 129 milioni in termini di proventi dai disinvestimenti, che hanno permesso a loro volta la distribuzione di 38 milioni di dividendi. BluVet è il primo investimento dopo il completamento dell’aumento di capitale chiuso a novembre, il quale ha portato il capitale raccolto della società quotata al MIV intorno ai 245 milioni.

“Crediamo molto in questo progetto, nato dall’opportunità di creare una rete di cliniche veterinarie in Italia che possa offrire cure di primario standing all’interno di un network in grado di dare rapide ed efficaci risposte ad un pubblico sempre più orientato e sensibile ai temi della Pet Humanisation”, ha commentato visibilmente soddisfatta Patrizia Micucci, managing director di NB Aurora. “L’offerta nel nostro Paese è ad oggi molto frammentata e riteniamo che BluVet possa posizionarsi con successo e in tempi brevi quale polo aggregante di un settore caratterizzato da tassi di crescita a doppia cifra”, ha concluso Micucci.

Anche Guglielmo Fiocchi e Maurizio Perroni, fondatori e partner di F&P4BIZ hanno sottolineato come “il settore della cosiddetta pet economy è in fortissima crescita e trasformazione anche in Italia, un mercato che solo ora sta iniziando a conoscere quei fenomeni di consolidamento e aggregazione che in altri Paesi europei si sono affermati già negli scorsi anni, con ottimi risultati per gli utenti e per tutti gli stakeholders. Da questo punto di vista la realtà italiana offre opportunità ulteriori molto interessanti e promettenti che F&P4BIZ sarà pronta a cogliere a fianco di un’eccellenza come BluVet. L’obiettivo, ambizioso ma concretamente raggiungibile, è costruire l’operatore italiano numero uno nel settore della cura degli animali da compagnia”.

“Siamo felici dell’accordo raggiunto con NB Aurora ed F&P4BIZ”, hanno invece commentato gli attuali soci di BluVet, “due partner perfetti con i quali condividiamo i medesimi valori. Insieme, grazie alle competenze e ai capitali apportati, proseguiremo ad investire nelle strutture veterinarie, per aiutarle a crescere e prosperare in modo etico e sostenibile affinché, attraverso servizi strutturati, efficienti ed innovativi, offrano le migliori cure ai nostri amici animali”. 

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

ARTICOLI CORRELATI